Usa, polizia ancora nella bufera. Sparano a un bambino autistico

Usa, polizia ancora nella bufera (Foto dal web)

Usa, la polizia statunitense si ritrova nuovamente nell’occhio del ciclone e questa volta per aver ferito gravemente un tredicenne autistico nello Stato dello Utah.

A Salt Lake City (Stato dello Utah) una donna ha chiamato le forze dell’ordine perché suo figlio autistico era in preda a una forte crisi. Una volta arrivati gli agenti hanno intimato al bambino di mettersi in terra ma dopo non aver ricevuto risposta, hanno pensato bene di aprire il fuoco contro il bambino autistico in piena crisi, ferendolo gravemente. Adesso il ragazzo si trova ricoverato all’ospedale in condizioni gravi.

Usa, due poliziotti sparano a un bambino autistico

Questo tremendo episodio di violenza è accaduto venerdì ed è la stessa madre della piccola vittima, Golda Barton ha raccontare la vicenda alla tv Kutv. Aveva chiamato il 911 chiedendo che le serviva assistenza d’emergenza per un caso di salute mentale, perché suo figlio 13enne, Linden Cameron (malato della sindrome di Asperge) stava iniziando una crisi. Nella sua dichiarazione, conferma di aver spiegato l’intera situazione alla polizia, affermando che il figlio era anche disarmato e che semplicemente doveva essere solo trasportato in ospedale. Gli agenti intervenuti, l’hanno fatta rientrare in casa da dove ha sentito gridare: “buttati a terra” rivolto a suo figlio e poi gli spari di pistola.

Il piccolo Linden Cameron ha riportato ferita alla spalla, all’intestino, alla vescica e a entrambe le caviglie. Secondo i media locali non sono state ritrovate armi sul luogo della tragedia. Lo stesso sindaco di Salt Lake City, Erin Mendenhall ha chiesto un’inchiesta per risalire alle responsabilità degli agenti. Gli inquirenti, stanno vagliando le immagini delle telecamere indossate dagli stessi agenti per cercare di capire come si sono svolti i fatti che hanno portato al grave ferimento di un ragazzino indifeso e in preda a una crisi mentale.

Questo è l’ultimo episodio di violenza da parte della polizia statunitense dal grilletto troppo facile, sempre di più sotto inchiesta per il suo modo di agire in situazioni di emergenza. Poliziotti che si sono trasformati da difensori a serial killer di cittadini.

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!