Ylenia Carrisi, la telefonata ai genitori dall’estero

Ylenia Carrisi

Caso Ylenia Carrisi, vi sarebbe una telefonata ai genitori 
Ylenia Carrisi, la primogenita della coppia Albano Carrisi e Romina Power scomparve in America, precisamente a New Orleans, durante un viaggio negli anni ’90, poco più che ventenne. Erano gli inizi del 1994 – il primo gennaio – quando la notizia sulla scomparsa di Ylenia fece in poco tempo il giro del mondo. La tragedia scosse profondamente l’animo degli italiani i quali ancora oggi nonostante siano decorsi 26 anni dalla tragedia, tra speranza e tristezza, sperano che la primogenita di Albano sia viva.
Indimenticabile nel 1996 la partecipazione di Albano alla quarantaseiesima edizione del Festival di Sanremo con la canzone E’ la mia vita, un brano dedicato proprio a Ylenia a due anni dalla scomparsa. Un testo toccante, apprezzato dai telespettatori della competizione canora.

Ylenia Carrisi, quel dettaglio inedito

Un po’ per preservare i ricordi della figlia, un po’ per evitare ulteriori speculazioni, chi ha indagato per decenni sul caso non ha mai rivelato dei dettagli interessanti. Fino a quando un elemento importante, mantenuto nascosto sino a quel momento, viene divulgata: una telefonata avvenuta tra Ylenia ed i genitori.
Studio Aperto infatti dedica un servizio alla primogenita di Albano;  immagini che accentuano tutta la sua naturale bellezza ed un’intervista che Ylenia ebbe insieme ai suoi genitori. In quell’occasione disse:
“Siete diversi solo nell’apparenza: mamma è bella, tu sei un po’…non tanto bello, ma per il resto poi siete uguali”, una frase che sicuramente ancora oggi suscita emozioni in chi la ascolta. E per i genitori, una ferita che rimarrà per sempre aperta.

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!