Viviana Parisi, svolta nelle indagini: parla un testimone

Viviana Parisi Gioele Testimone (foto dal web)

Spunta un testimone nella triste vicenda di Caronia. Lo rende noto il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, che dirige le indagini sulla morte di Viviana Parisi e la scomparsa di suo figlio. Dalle dichiarazioni, risulterebbe che dopo l’incidente il piccolo Gioele fosse vivo e illeso

Il giallo di Caronia si sviluppa tramite la ricostruzione di un testimone, presente dopo il terribile scontro, che ha risposto all’appello di questi giorni. Angelo Cavallo, procuratore di Patti, riporta che dopo l’incidente stradale “Gioele era vivo, in braccio alla madre, in posizione verticale e senza alcuna ferita”; pare anche che avesse “gli occhi aperti” ed “il viso appoggiato sulla spalla destra della madre”. Ciò sarebbe un’ulteriore conferma delle ipotesi per cui il bambino non fosse morto all’impatto, data anche l’entità non grave dell’incidente. L’unica certezza, finora, era però che Gioele fosse vivo almeno fino al momento dell’incidente.

Il procuratore Cavallo garantisce sull’attendibilità del testimone

Cavallo Viviana Parisi Gioele Testimone (foto dal web)
Il procuratore Angelo Cavallo (foto dal web)

Cavallo aggiunge altri dettagli, riferendo che il testimone fa parte di un gruppo di turisti in vacanza in Sicilia, adesso tornati al nord. Il pm ha garantito sull’attendibilità del teste, il quale aveva preso tempo, colto dal dubbio se l’incidente a cui aveva assistito fosse proprio quello divenuto tristemente famoso: “quando è stata diffusa la loro descrizione hanno capito che era quello l’incidente e si sono presentati”.
Tra le tracce investigative, a questo punto, verrebbe a cadere quella della madre in stato di choc che sotterra la presunta piccola vittima. Rimane plausibile la pista che porta invece a un’eventuale aggressione di rottweiler. Continuano naturalmente le ricerche, giunte oggi al quattordicesimo giorno; in azione, anche militari dello squadrone carabinieri Cacciatori Sicilia, oltre guardia di finanza, polizia, protezione civile e vigili del fuoco, che si servono anche di speciali cani. Sempre Cavallo commenta: “Non ci fermiamo”.

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!