“Underwater”: il nuovo e ultimo album da solista di Ludovico Einaudi

La meravigliosa opera per solo pianoforte "Underwater" di Ludovico Einaudi è difatti in grado di ipnotizzare chiunque, andando oltre qualsiasi gap generazionale
Ludovico Einaudi nuovo album Underwater

Underwater” è una creazione composta nel 2020, durante i mesi complicati del lockdown dal pianista e genio musicale Ludovico Einaudi: “Quando il mondo fuori era fermo e silenzioso, mi sono immerso in uno spazio libero e senza confini”.

Classe 1955 originario di Torino, attivo dagli anni 80, nasce prima come jazzista per poi diventare uno dei protagonisti indiscussi della musica moderna classica, contemporanea e minimalista.

L’opera “Underwater” viene scritta di getto, senza alcuna architettura armonica prestabilita che genera una dimensione fluida e quasi parallela a quella reale, un progetto  solista, uscito dopo un anno molto impegnativo lo stesso autore.

Ludovico Einaudi decide di dare forma a canzoni brevi, concise prive di costruzioni compositive, 12 tracce in cui è solamente la pura interpretazione a donare all’ascoltatore la melodia pianistica, così delicata, soave, leggera e quasi trasparente.

“Underwater” è un viaggio introspettivo: Ludovico Einaudi e le sue giornate vissute nell’essenziale della pandemia

Einaudi nuovo album Underwater
Ludovico Einaudi (Foto Instagram@ludovico_einaudi)

Underwater” è un album per solo pianoforte che il musicista piemontese presenta dopo 20 anni dallo straordinario capolavoro “I Giorni“, la timbrica e l’acustica sono estremamente curate. Il titolo significa letteralmente sott’acqua e non è una banale coincidenza.

PER RICEVERE TANTE SORPRESE E BELLISSIMI REGALI ENTRA NELLA NOSTRA COMMUNITY, CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM!

L’artista l’ha concepito infatti mentre tutto il mondo in lockdown si è meravigliato del risveglio totale della natura, della comparsa dei delfini a Venezia, dei conigli saltellare per il Parco Sempione di Milano, dei cerbiatti correre per il Parco di Appia Antica a Roma.

Sono brani scritti senza pensare, facendo scorrere le mani sulla tastiera e vibrare i martelletti del suo strumento preferito, canzoni elaborate senza parole, ideate per il bisogno di ritrovare quell’equilibrio perduto a causa del Coronavirus.

Ti potrebbe interessare anche -> Ligabue, 17° raduno pre-concerto a Campovolo: i 3mila del Bar Mario – VIDEO Esclusivi

La tracklist di “Underwater” comprende la dolcissima “Luminous“, lo stupore di “Rolling Like a Ball“, la quiete di “Indian Yellow“, l’ottimismo di “Almost June” e il trasporto di “Flora“. La seconda parte comprende tracce più melanconiche e introspettive come “Swordfish” e “Wind Song“, fino alla fragile “Nobody Knows“.

Underwater” è a tutti gli effetti un progetto adatto ai vari mood: dal personale interpretativo all’enfatico emozionale, dal singolare viaggio silenzioso all’osservazione totale di ciò che è al di fuori di noi, un capolavoro che riconferma il musicista come uno dei più grandi talenti italiani  della musica contemporanea.

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!