Il mondo dei videogame perde lo streamer Byron Reckful Bernstein

Reckful Bernstein

Chi segue il mondo videoludico e specialmente coloro che hanno dimestichezza con il mondo di World or Warcraft, l’MMORPG più famoso e giocato, conoscerà lo streamer Byron Bernstein, in arte Reckful

La notizia è di poche ore addietro, lo streamer di Twitch, con all’attivo 936.000 abbonati, si è tolto la vita. La morte, a soli 31 anni, ha lasciato i fan e il mondo videoludico scossi, poiché giorni, giorni addietro, aveva anche proposto alla ex fidanzata e collega Beca Cho di sposarlo.
D’altro canto, lo streamer aveva scritto un tweet piuttosto preoccupante tre giorni prima del tragico evento: “ahh, mi sento male per chiunque abbia a che fare con la mia follia”  e le parole della collega e ex-partner Blue Madrigal mostrano che un disagio interiore fosse presente in Byron da parecchio tempo: “è accaduto qualcosa che temevo da tempo accadesse. Si è suicidata una persona che amavo. Non riesco a smettere di piangere. Continuo a pensare che avrei potuto fare qualcosa per impedirlo”.

Byron lascia un segno sia su Twitch che come programmatore, dato che il suo primo videogioco Everland sarebbe dovuto essere pubblicato alla fine di quest’anno. Si spera che qualcuno lo pubblichi per omaggiare lo streamer.

 World of Warcraft celebra lo streamer Reckful

Ancora una volta il mondo videoludico, in particolare quello di World of Warcraft si mostra solidale e unito nel rispetto dei propri giocatori. Nella giornata di ieri gli utenti provenienti da tutto il mondo hanno voluto omaggiare e celebrare il loro compagno scomparso presso la Cattedrale di Roccavento di Azeroth in quella che risulta essere una veglia funebre e celebrativa come solo i videogiocatori di World of Warcraft possono fare.

Lo stesso account Twitter di World of Warcraft ha twittato qualcosa per ricordare Reckful: “uno dei più memorabili giocatori di Wow di sempre”.

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!