Serie A, in arrivo riapertura degli stadi: tutte le regole per i tifosi

riapertura stadi

Il ministro Spadafora ha annunciato la riapertura al pubblico degli stadi, ma ci sono delle limitazioni a causa del Covid

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha annunciato la riapertura delle manifestazioni sportive all’aperto. Dopo oltre tre mesi di stop al pubblico negli stadi, finalmente buone notizie per i tifosi. Lo sport riapre le porte agli spettatori, ma con diverse limitazioni. Il primo evento riguarderà gli Internazionali d’Italia di Tennis, in corso di svolgimento a Roma. Alla manifestazione sportiva potranno assistere mille persone indossando la mascherina e rispettando il distanziamento. Il numero limite di mille persone ammesse si mantiene anche in eventi disputati in impianti più grandi. Per conoscere tutti i dettagli però si attende ancora l’annuncio formale dell’esecutivo.

LEGGI ANCHE -> Martina Navratilova nuova battaglia contro gli atleti trans

Riapertura degli stadi, le dichiarazioni di Spadafora

riapertura stadi
Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora (Foto dal web)

Il via del ministro Spadafora è legato a tutti gli eventi sportivi che si terranno all’aperto. “Finalmente già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto” ha dichiarato il ministro. L’accesso è consentito a coloro che “rispetteranno scrupolosamente le regole previste in merito al distanziamento, mascherine e prenotazione dei posti a sedere“. Dopo aver consultato il comitato tecnico scientifico il ministro ha preso la decisione che si concretizzerà nei dettagli nelle prossime ore. “Un primo, ma significativo passo verso il ritorno, speriamo presto, alla normalità nello sport . Auspico il più rapido compimento di tutte le azioni necessarie per rendere immediatamente applicabile quanto deciso” ha poi concluso il ministro dello Sport.

LEGGI ANCHE -> Serie A, sorteggio Calendario: la DIRETTA

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!