“Non servirmi, sei nero”, la frase razzista rivolta ad un cameriere

“Non servirmi, sei nero”, questa la frase razzista rivolta da un cliente ad un cameriere in un albergo di San Benedetto del Tronto

In un albergo di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), ieri, si è verificato un episodio di razzismo, l’ennesimo episodio di razzismo, all’ordine del giorno in tutto il Paese. Questa volta la vicenda ha riguardato un cameriere di un hotel, Mohamed, il quale, domandando ad un cliente che cosa desiderasse da mangiare, si è visto rispondere: “Non servirmi, sei nero”. A raccontare lo spiacevole episodio di razzismo è stato proprio Mohamed che ha confidato tutta la sua tristezza per quanto accaduto al direttore della Caritas Diocesana locale, don Gianni Croci. 

San Benedetto del Tronto: la frase razzista al cameriere

Cameriere
Cameriere (foto dal web)

Moahmed, il cameriere vittima dell’episodio di razzismo, è un ragazzo che vive da molto tempo in Riviera in una casa di accoglienza e partecipa a tirocini formativi presso alcune strutture ricettive. Il giovane cameriere, rammaricato e afflitto per quanto è avvenuto, ha commentato: “In quel momento volevo sparire“. Per fortuna Moahmed non è rimasto solo davanti al cliente razzista, un collega di Moahmed, infatti, è intervenuto redarguendo il cliente. Ma quest’ultimo ha continuato ad importunare i camerieri, gridando di non rivolgersi a lui in quel modo, perchè più anziano. Insomma, un episodio di razzismo che andava denunciato, come dichiara don Gianni: “Un episodio di questo genere si commenta da solo. Abbiamo pensato di condividerlo perché possa aiutare a riflettere e soprattutto a far risorgere, nella testa e nel cuore, quel po’ di umanità che ogni persona ha in dotazione

 

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!