Giornata mondiale dell’AIDS: lotta al virus sempre presente

Aids lotta

Il 1 dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’Aids, per ricordare la lotta contro questo virus che dal 1981 ha ucciso oltre 25 milioni di persone

E’ vero, il virus protagonista di questo 2020 è stato il Coronavirus. Ma dobbiamo ricordarci anche dell’Aids, una delle epidemie più distruttive di sempre.

La corsa di questo virus è stata rallentata negli ultimi anni grazie all’avvento di terapie e di farmaci antiretrovirali ma non è stata ancora frenata. Non si è ancora giunti ad un vaccino nè ad una cura definitiva. Basti pensare che nel 2019 ha infettato circa 1,7 milioni di persone.

Ma cos’è l’Aids? L’Aids è lo stadio clinico terminale dell’infezione causata dal virus dell’Immunodeficienza umana (l’HIV) che attacca e distrugge soprattutto un tipo di globuli bianchi, i linfociti CD4, indebolendo il sistema immunitario fino ad annullare la risposta contro altri virus, batteri e malattie. L’idea di una Giornata mondiale contro l’Aids ha avuto origine nel 1988 durante il Summit mondiale dei ministri della sanità sui programmi per la prevenzione di questo virus.

Ad oggi la terapia che sta dando maggiori risultati è la Haart (Higly Active Anti-Retroviral Therapy), che attraverso una combinazione di farmaci antiretrovirali tiene sotto controllo il virus. La cura più efficace però resta la prevenzione come l’uso del preservativo.

LEGGI ANCHE-> Giornata contro la violenza sulle donne, nel 2020 più vittime

 

Lancio di un nuovo progetto digitale per contrastare l’Aids in Uganda

HIV virus
il virus dell’HIV (foto da News24.com)

 

Proprio oggi, Giornata mondiale contro l’Aids, l’Ong AVSI  racconterà, grazie ad una campagna pubblicitaria sui social, il progetto di lotta contro l’Aids in Uganda (uno dei Paesi più colpiti da questa infezione) chiamato UNBEATABLE. Nato durante un concorso lanciato da AVSI a febbraio nelle università lombarde, ha lo scopo di promuovere e far conoscere l’azione della Cooperazione italiana (come l’AICS) per debellare l’Aids e altre malattie (come la malaria e la tubercolosi) in Uganda. Per chi fosse interessato, può visitare il sito del progetto collegandosi al link: http://unbeatable.avsi.org/

LEGGI ANCHE->Maestra vittima di Revenge Porn e la solidarietà delle donne

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!