Frana in Valtellina, indagine per omicidio colposo. Migliorano le condizioni del bimbo di 5 anni

frana

È stata aperta un’indagine per omicidio colposo plurimo e disastro colposo a seguito della frana di giorni fa in Valtellina
La Procura della Repubblica di Sondrio ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per omicidio colposo plurimo e disastro colposo in seguito alla frana del 12 agosto in Valtellina, precisamente a Chiareggio, frazione di Chiesa in Valmalenco.

Nella tragedia, verificatasi per le intense piogge, hanno perso la vita una coppia e la loro bambina, le condizioni di Leo, l’altro figlio di 5 anni dei due coniugi è ricoverato in condizioni gravi all’ospedale di Bergamo ma le sue condizioni sono in miglioramento. Renata Petrella, la sindaca di Chiesa in Valmalenco ha fatto evacuare 15 famiglie che vivevano in alcune case a ridosso del torrente Nevasco. La strada è stata chiusa per altri violenti nubifragi che hanno nuovamente colpito la zona.

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!