Donna ritrovata in un pozzo, l’assassino era in attesa della detenzione

Donna pozzo assassino

Un bracciante agricolo di 34 anni, Nicola del Sorbo, ha ucciso una donna occultando il cadavere in un pozzo

Si tratta di Luana Rainone. L’uomo ha confessato di aver commesso l’omicidio è ha scortato lui stesso i carabinieri sul luogo dove ha nascosto il corpo della donna. In realtà, Nicola del Sorbo, aveva precedentemente avuto problemi con la legge più volte. Difatti aveva già accuse per violenza privata e lesioni, ma era riuscito ad evitare il carcere grazie ad un’istanza per detenzione alternativa. Questo è quello che spiega il legale di del Sorbo, Luigi Senatore. Nel 2014 arriva la prima condanna per estorsione pari a 6 anni ai danni della suocera. Il motivo risiede ad una violenta aggressione per rubarle una somma pari a 100 €. “Ha avuto una riduzione della pena grazie alla buona condotta e all’affidamento ai servizi sociali” afferma il legale. La seconda pena invece, ufficiale nel 2016 ma risalente al 2009, lo accusa di violenza privata e lesioni.

LEGGI ANCHE -> Neonata morta a Roccapiemonte, secondo l’autopsia era ancora viva

Donna pozzo assassino
Donna pozzo assassino (foto dal web)

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, su confessione dello stesso del Sorbo, l’omicidio sarebbe scaturito a seguito di una violenta lite tra lui e Luana Rainone. La donna, in base a quanto afferma, avrebbe voluto un rapporto più profondo mentre l’uomo rifiutava tale coinvolgimento. In preda alla rabbia e sotto cocaina racconta di aver accoltellato la donna e, dopo averla avvolta in ma coperta, l’ha gettata all’interno di un pozzo.

LEGGI ANCHE -> Giallo a Napoli: escort picchiata legata ad una sedia

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!