“Cosa dovreste sapere su Mc Donald’s”: i segreti svelati da una ex dipendente – VIDEO

Dessy Joseph racconta i segreti di Mc Donald's

 
Dessy Joseph, ex dipendente di Mc Donald’s ha rivelato alcuni retroscena e curiosità sulla famosa catena di Fast Food, in una serie di video su TikTok diventati subito virali
Dessy ha 26 anni ed è una make up artist di Brooklyn diventata molto popolare sui social, in particolare su TikTok, dopo aver pubblicato diversi video dal titolo “ Secrets I know from working at Mc Donald’s” nei quali racconta i segreti che ha scoperto durante i suoi anni di lavoro come cassiera all’interno del ristorante di fast food più famoso al mondo. Il suo primo video, pubblicato a luglio ha avuto già più 22 milioni di visualizzazioni ed altrettante condivisioni e le ha fatto guadagnare ben 500.000 nuovi followers in un solo mese. La stessa autrice ha confessato ai giornali che non si aspettava un così grande interesse da parte del pubblico, ma l’argomento ha suscitato una enorme curiosità, infatti oltre alle condivisioni sono arrivate anche numerose risposte dagli utenti dei social, e anche da altri lavoratori di Mc Donald’s a conferma delle affermazioni della ragazza.

@jodessy

#McDonalds #secretsotmcdonalds #fastfoodsecrets #mcdonaldsconfessions

♬ ryebreadlol…Hannah Montana transitions – ryan


LEGGI ANCHE -> Rage Yoga anche in Italia: relax con alcool e bestemmie – VIDEO

I segreti di Mc Donald’s rivelati dall’ex cassiera:

I contenitori di "the freddo" da Mc Donald's
I contenitori di the freddo” da Mc Donald’s (foto dal web)

La prima rivelazione di Dessy parla di un problema comune e molto diffuso, e spiega il perchè spesso quando abbiamo voglia di un gelato da Mc Donald’s ci sentiamo rispondere che “la macchina è rotta” e dobbiamo quindi rinunciare al nostro McFlurry preferito: Dessy spiega che la maggior parte delle volte questa sarebbe soltanto una scusa che usano i lavoratori semplicemente perchè al momento non hanno voglia di ricaricare il contenuto per la preparazione del gelato, infatti il mix pronto di latte in polvere e altri ingredienti è contenuto in enormi sacchi pesanti, difficili da sollevare ed inserire nella macchina che è posizionata sempre in alto sul bancone.
Il secondo segreto è un avvertimento per i clienti, a cercare di evitare per quanto possibile il gusto caramello come correzione del gelato, questo per ragioni di tipo igienico, infatti ha spiegato che i contenitori di metallo per i condimenti spesso presentano muffe sul fondo, ma i dipendenti per risparmiare tempo, quando c’è bisogno di ricaricarli, invece di lavarli aggiungerebbero altro caramello sopra a quello già presente contaminando così tutto il resto.
Altro “particolare” che ha fatto inorridire molte persone è stato quello del the freddo, che verrebbe preparato e conservato in secchi di plastica identici a quelli che si usano per lavare i pavimenti con il mop, questo è causa di numerosi equivoci ed errori per i lavoratori, soprattutto i nuovi arrivati che rischierebbero così di mettere nelle tazze dei clienti acqua sporca e di pulire i bagni con il the, e a prova delle sue affermazioni su questo fatto ci sono state tantissime risposte ai video della ragazza su Twitter e su TikTok nelle quali molti altri addetti ai lavori inviavano foto di secchi in plastica con scritto “iced tea” per confermare come questa sarebbe una strana regola diffusa un po’ ovunque da Mc Donald’s.
Dessy poi invita tutti i clienti a ordinare se possibile il cibo nei sacchetti, evitando di utilizzare i vassoi, rivelando che i vassoi in plastica dopo essere stati utilizzati e riposti negli appositi spazi sono in genere puliti dai dipendenti ma sempre con lo stesso straccio per tutto l’orario di apertura, il che farebbe presuppore evidentemente una scarsissima attenzione all’igiene.
Nei video inoltre vengono spiegati alcuni trucchi per avere sempre panini freschi, infatti un altro comunissimo problema è che i panini restano a volte per molte ore sugli scaldavivande, perchè per risparmiare tempo vengono preparati con largo anticipo, ma a questo problema c’è una soluzione: sarebbe quella di ordinare gli hamburger chiedendo sempre una personalizzazione, come ad esempio di togliere un ingrediente e sostituirlo con un altro o aggiungere delle salse, in questo modo si può avere la certezza che il panino verrà preparato all’istante, ma nel caso chiedessimo una sostituzione dobbiamo fare attenzione al prezzo: al momento dell’ordine spesso il cassiere inserisce il nome del panino e poi aggiunge ad esempio la salsa come correzione dimenticandosi di togliere l’altro ingrediente che non desideriamo facendo così pagare ai cliente soldi in più per qualcosa che è non stato ordinato.
Altra curiosità alla quale l’ex cassiera di Mc Donald’s ha voluto rispondere è il perchè a volte gli ordini vengono dimenticati, la colpa è da attribuirsi ad un sistema automatico del computer in dotazione alla cucina che dal momento dell’ordine fa partire un timer per controllare quanto tempo impiegano i lavoratori nella preparazione dei cibi con il risultato che molte volte le preparazioni vengono “spuntate” come complete prima ancora di essere state realmente preparate e questo nelle ore di punta causa inevitabilmente la perdita di alcune ordinazioni.
L’ultima controversia alla quale Dessy si è trovata a rispondere è alla massiccia quantità di messaggi che i suoi followers le hanno inviato, tutti contenenti una strana ma chiara domanda: si chiedevano se fosse vero che i dipendenti di Mc Donald’s sputano nei cibi dei clienti. La risposta della ragazza è stata molto chiara ed è semplicemente no e spiega il perchè: “Nessun dipendente di cucina avrebbe interesse nel fare una cosa del genere rischiando il posto di lavoro se venisse ripreso dalle telecamere di sicurezza, inoltre in cucina nessuno sa per chi sta preparando il cibo” e aggiunge ironicamente: “L’unico che forse potrebbe aver voglia di farlo è il cassiere se lo fate arrabbiare, ma chi sta in cassa non può toccare cibo e deve preparare le bevande davanti ai vostri occhi”.
Ovviamente la ragazza in ogni video ci ha tenuto a precisare che il suo intento non è assolutamente quello di boicottare la catena di fast food, ma semplicemente di condividere informazioni utili e che le sue parole si riferiscono al ristorante nel quale ha lavorato e altrove le condizioni potrebbero essere molto diverse, inoltre ha affermato che anche dopo quest’esperienza continuerà comunque a mangiare panini da Mc Donald’s.

LEGGI ANCHE -> L’anagrafe si rifiuta di registrare il bambino col nome Lucifero: scoppia la lite
Se vuoi essere sempre informato, seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagramTwitter Telegram

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!