Comicon, il successo del salone internazionale del fumetto

La XXII edizione del Napoli Comicon chiude con 135.000 visitatori dopo lo stop della pandemia: il segreto del suo successo
Comicon Cosplayers

Dopo lo stop causato dalla pandemia da Sars-Cov-2 è tornata una delle manifestazioni più attese dell’anno: il Napoli Comicon. Lo showroom più grande del Sud Italia ha richiamato appassionati e non da tutta Italia, dai più ferventi sostenitori agli avventori del biglietto last minute.

Ma su una cosa l’intero pubblico si ritiene d’accordo: quella del 2022 è stata un’edizione speciale che ha avuto tutto il sapore dell’attesa. Tanto la pandemia quanto le previsioni meteo non hanno scoraggiato i fan: arrivato alla sua XXII edizione, Napoli Comicon chiude cassa con 135.000 biglietti venduti, registrando il sold out sia per abbonamenti che per biglietti giornalieri, merito anche della decisione degli organizzatori di contenere gli ingressi fino all’80% per garantire il rispetto delle norme vigenti in materia di Covid-19.

E a poco più di due settimane dalla fine della fiera, si parla già della XXIII (doppia) edizione di Comicon 2023: Napoli (dal 28 aprile al 1 maggio) e Bergamo (dal 23 al 25 giugno) che, insieme a Brescia, sarà “Capitale italiana della cultura 2023”.

Il segreto del successo del Napoli Comicon 2022

Comicon
Napoli Comicon (Foto di Eleonora Masullo)

Ma qual è il segreto del successo così straordinario di questa manifestazione? Che cosa ha trasformato il piccolo ritrovo di appassionati a Castel Sant’Elmo nel secondo principale evento mediatico d’Italia, su Fumetto, Cinema e Editoria?

Sicuramente l’allargamento del campo d’interesse che spazia ormai dal semplice fumetto europeo e giapponese al Cinema & Serie tv americane, passando per l’editoria che vede sempre di più l’affermarsi di autori emergenti, è da ritenere tra le cause di innalzamento del livello di qualità della manifestazione.

Ma Napoli Comicon, da qualche anno a questa parte, pensa anche alle famiglie: dai laboratori di fumetto per bambini e ragazzi alla Cosplay Challange Kids, c’è davvero spazio per tutti, senza dimenticare le conferenze e i workshop tenuti da autorevoli esperti quali Cavernadiplatone, Timewalker90 e Sommobuta (alias “Il Trio del Manga”).

Tuttavia, gli indiscutibili protagonisti anche per questa edizione sono stati loro: i cosplayers. Creatività è la parola d’ordine per dar vita a personaggi tratti dal mondo degli Anime/Manga, del Gaming, delle Serie TV o, in certi casi, a dei personaggi propri – detti Originals – nei quali la capacità inventiva prende il volo.

Aggregazione, socialità, momenti di condivisione, nuove conoscenze e vecchi incontri: il Comicon rappresenta per gli appassionati e gli avventori dell’ultimo momento tutto questo. E tutto questo, dopo due anni, era decisamente mancato.

Foto in evidenza di Alessio Flaminio (@insta.scatti)

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!