Bielorussia, la foto del bacio tra due donne diventa simbolo di libertà

Bielorussia foto del bacio tra due ragazze

Il bacio tra due donne che promuove la libertà e la democrazia, in una delle nazioni attualmente protagonista per la repressione e la negazione dei diritti umani 

Una foto che ha fatto il giro dei social in pochissimo tempo quella scattata in Bielorussia durante le proteste contro le elezioni truccate di Lukashenko, nel pieno della repressione antidemocrazia che l’attuale governo sta effettuando con violenza contro i manifestanti.  Due ragazze che si scambiano un appassionato bacio con polizia in assetto anti sommossa sullo sfondo, è diventata ben presto virale in tutto il mondo come simbolo del bisogno di libertà e di una società fondata sul rispetto e sull’amore e non sull’odio. La foto in Italia è stata condivisa su Facebook dalla senatrice del PD Monica Cirinnà, sempre attenta alle tematiche dei diritti della comunità LGBTQ+.

Attualmente in Bielorussia la polizia sta compiendo numerosi atti di violenza nei confronti dei manifestanti che protestano contro la dittatura di  Alexander Lukashenko, al potere dal 1994, i cittadini che stanno chiedendo pacificamente la democrazia e il diritto a scegliere i propri rappresentanti di governo sono ogni giorno arrestati o sequestrati nei centri di detenzione o addirittura uccisi.

La Cirinnà ha pubblicato l’immagine ribadendo quanto sia importante il rispetto della libertà di tutti, soprattutto quando ad essere protagonista è l’amore e la voglia di uguaglianza e non l’oscurantismo e la repressione dei diritti civili, in una società come quella Bielorussa dove ancora le unioni civili tra persone dello stesso sesso non sono riconosciute e dove una mentalità repressiva vorrebbe imporre l’opinione “di stato” che dovrebbe indurre all’omologazione di un pensiero che diffonde odio credendo che l’omosessualità sia una malattia da curare. In un contesto come questo la foto assume una valenza ancora più ampia in tema di libertà.

Monica Cirinnà in Italia è stata madrina e promotrice della legge sulle unioni civili e con il suo post che include la foto del bacio tra le due ragazze ha voluto commentare ricordando quanto un semplice gesto di affetto, possa diventare icona del bisogno di cambiamento contro l’oppressione : “Ovunque, nel mondo, la domanda di democrazia è anzitutto una domanda di libertà: libertà di essere se stessi in condizioni di eguaglianza, libertà di partecipare alla vita della comunità politica in assenza di repressione. Tutto questo in Bielorussia non avviene. E la cappa di oscurantismo che avvolge quel paese incide anche sul riconoscimento e sul rispetto dei diritti civili. Queste due ragazze ce lo ricordano nel modo più semplice e potente, con un bacio, con l’espressione di un amore che è più forte di ogni tirannia“.

https://www.facebook.com/monicacirinna.it/posts/3653876811289842

LEGGI ANCHE -> «Personale non etero», la recensione omofoba su TripAdvisor

Se vuoi essere sempre informato, seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagramTwitter Telegram

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!