Berlusconi oggi dimesso dal San Raffaele dopo il ricovero per Covid

dimesso Berlusconi (foto dal web)

Appurate le condizioni della salute di Silvio Berlusconi, in netto miglioramento, l’altisonante paziente verrà oggi dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano, in cui è ricoverati a seguito della positività al Covid

Il leader di Forza Italia può lasciare l’ospedale dopo la ripresa delle sue condizioni di salute. L’orario previsto è quello delle 11:30 della mattina. L’ex premier era ricoverato nella sua stanza da giovedì 3 settembre, dopo che – sottoposto al tampone – ha appurato di essere positivo al Coronavirus.

Già nei giorni precedenti si era avuta notizia delle sue condizioni in netto miglioramento,col medico Alberto Zangrillo che riferiva di un quadro clinico generale confortante, tanto che già venerdì si cominciava a vociferare delle dimissioni in data odierna. Zangrillo ha anche precisato che se l’episodio fosse accaduto durante l’ondata di marzo-aprile, probabilmente per la carica virale alta sarebbe morto, e lui lo sa. Fondamentali sono stati la tempestività dell’intervento e il ricovero immediato. Dieci ore dopo poteva essere troppo tardi, perché lui è un paziente a rischio per i motivi che si sanno“.

LEGGI ANCHE -> Covid, l’allarme dell’Oms: “Record di casi in un giorno, mai così tanti da inizio pandemia”

Berlusconi: “Covid una delle esperienze più brutte della mia vita”

berlusconi dimesso (foto dal web)
La stanza di Silvio Berlusconi al San Raffaele (foto dal web)

Silvio Berlusconi ha raccontato tale esperienza in alcuni interventi telefonici , definendola una delle più brutte della sua esistenza, come durante un collegamento con la riunione di deputati del suo partito Forza Italia: “È un virus veramente terrificante e non auguro a nessuno di incorrere in una situazione di questo genere“, annettendo invito ad adoperare la mascherina protettiva.

L’ex premier adesso dovrebbe rimanere in isolamento in attesa di un secondo tampone negativo, probabilmente stando nella sua residenza ad Arcore.

LEGGI ANCHE -> Riparte la scuola, ma gli studenti sono molto meno di quelli annunciati: critiche per Azzolina

 

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!