Alla scoperta di Armine Harutyunyan, la nuova modella di Gucci

Armine Harutyunyan, modella Gucci

Chi è Armine Harutyunyan, la giovane modella e artista che sta facendo tanto parlare di sé
Si chiama Armine Harutyunyan l’affascinante artista e modella di 23 anni che sta facendo discutere il web. In questi giorni le principali testate giornalistiche non fanno altro che parlare di lei, Nata in una famiglia di artisti nella capitale armena di Yerevan, suo nonno – Khachatur Azizyan – è uno degli artisti viventi più celebri dell’Armenia. Armine ha la vena artistica del nonno ma, invece di dipingere, diventa illustratrice e graphic designer. Sua madre è medico, ma quando Armine si trovò indecisa tra la medicina e l’arte, lasciò che la figlia seguisse la sua vocazione creativa.
LEGGI ANCHE-> Covid-19: come si svolgerà il voto del 20 e 21 settembre

Modella per gioco

Armine Harutyunyan, modella di Gucci
Armine Harutyunyan, modella di Gucci (foto dal web)

Armine ha dichiarato che fare la modella per Gucci è stato come un sogno che si è avverato a cui, stranamente, non avevo mai nemmeno pensato. Infatti, è stato un sogno arrivato “per caso”. Mentre era a Berlino per vedere la sua band preferita esibirsi, un fashion scout l’ha notata e le ha chiesto di scambiarsi i contatti. Un mese dopo, Armine è stata contattata apprendendo di essere stata scelta per una sfilata di Gucci. “Sinceramente, i miei sentimenti erano contrastanti, perché ero felice e un po’ confusa. Non riuscivo a credere che sarei diventata parte di un marchio che amo così tanto. Da quando Alessandro Michele è stato nominato direttore creativo di Gucci, la sua visione e le sue idee mi hanno ispirato e mi hanno fatto ammirare ancora di più il mondo della moda”

La modella è stata vittima di body shaming

Armine Harutyunyan
Armine Harutyunyan (foto dal web)

Da quando è comparsa sulla passerella, modella armena ha ricevuto delle reazioni contrastanti da parte del pubblico. Per via della sua bellezza “non convenzionale” è stata vittima di body shaming, subendo numerosi commenti aberranti che la definivano “orribile” o troppo brutta per fare la modella. Tanti altri, però, hanno appoggiato a pieno la campagna di Gucci che cerca proprio di contrastare gli stereotipi sulla bellezza che ci vengono imposti e contribuiscono a diseducare le persone, creando barriere e discriminazioni.
LEGGI ANCHE-> Chanel Totti: la gelosia di papà Francesco e le risposte ai fan

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!