Alexei Navalnyj, le prime parole dopo l’avvelenamento

Alexei Navalnyj

Alexei Navalnyj sui social: Mi mancate!

Alexei Navalnyj si concede ai suoi follower rendendo a loro noto quelle che sono le sue condizioni di salute. E’ ancora in Ospedale a Berlino non è in formissima ma dichiara: Mi mancate!. La prima volta che Navalnyi si espone da quel 20 agosto quando l’avvelenamento aveva reso le sue condizioni di salute precarie. La gioia e l’entusiasmo di Alexei si sentono dalle sue parole, nonostante ancora sia provato e con poche forze ma dichiara: “In generale sono me stesso. Non ho usato nessun aiuto esterno, nemmeno la più semplice valvola in gola. Mi è piaciuto molto. È processo sorprendente, sottovalutato da molti: ve lo raccomando”.  Sono molte ancora le questioni irrisolte che permeano attorno al caso di avvelenamento che ha visto coinvolto Alexei. In primis sul momento in cui Alexei abbia assunto nel suo organismo sostanze nocive.

LEGGI ANCHE -> Navalny è uscito dal coma. I medici: “Ancora presto per pronunciarsi”

Alexei Navalnyi, piccoli passi verso la guarigione

https://www.instagram.com/p/CFJwV0Dly0Z/

Stando alle dichiarazioni della Russia, Alexei fino a quando ha lasciato la Russia non aveva tossine in corpo, quindi sarebbe da escludere che tale attentato sarebbe avvenuto nel paese. E fanno sapere i servizi segreti esterni della Russia che indagheranno perché hanno molte domande da formulare alla Germania. Sul punto si è pronunciato anche Putin il quale si dichiara contento che Navalnyj tornerà in Russia. “Qualsiasi cittadino della Federazione russa è libero di lasciare il Paese e tornare in Russia. Se le condizioni di salute del cittadino della Federazione russa migliorano, allora, ovviamente, tutti ne saranno contenti”,  questo è quanto dichiarato dal portavoce Dmitrij Peskov, anche se il nome dell’oppositore non verrà mai pronunciato.

LEGGI ANCHE -> Covid, bollettino del 15 settembre: i dati di oggi

 

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente che non riceve nessun tipo di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

Siamo una realtà indipendente
che
non riceve nessun tipo
di finanziamento.
Aiutaci a realizzare il nostro sogno,
dona anche tu

torna su
futuranews

Iscriviti alla nostra Newsletter:
per te tante sorprese!